Azione di ripetizione in caso di estinzione anticipata cessione del quinto dello stipendio.

Cessione del quinto dello stipendio: prescrizione, usura sopravvenuta e rimborso delle commissioni non maturate in caso di estinzione anticipata del prestito Recentemente il Tribunale di Torino (sentenza 28 novembre 2018) si è pronunciata in merito ad un giudizio di contestazione sull’estinzione anticipata di una cessione del quinto dove sono stati trattati alcuni punti relativi alla prescrizione, all’usura sopravvenuta e al rimborso delle commissioni non maturate in caso di estinzione anticipata del prestito.

Se la giurisprudenza fa rientrare nel calcolo del TEG ai fini dell’usura un costo collegato ad evento futuro incerto ed anomalo come la mora per l’inadempimento o il ritardo da parte del mutuatario, deve ritenersi che possa rientrare nel suddetto regime anche l’estinzione anticipata del finanziamento trattandosi di un diritto del consumatore sancito dalla Legge .

L’art. 125 sexies TUB, prevede che in caso di estinzione anticipata del finanziamento, il mutuatario ha il diritto a ricevere il rimborso sia degli interessi che delle commissioni non godute, ovvero ha il diritto di ricevere la restituzione di tutti quei costi sostenuti anticipatamente dal medesimo ma che per loro natura maturano nel corso del rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *